ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CERTIFICAZIONE

La certificazione ISO 14064:2012 in Intesa Sanpaolo

03 gennaio 2014

Il Gruppo Intesa Sanpaolo è il maggiore gruppo bancario in Italia, con circa 10,9 milioni di clienti e circa 5.300 filiali, e uno dei principali in Europa.
La certificazione ISO 14064:2012 in Intesa Sanpaolo

Nell’ambito del proprio impegno Intesa Sanpaolo ha implementato e mantenuto attivo, sin dal 2005, un Sistema di Gestione Ambientale conforme ai requisiti della norma internazionale UNI EN ISO 14001:2004. Nel corso del 2010 il Sistema è stato integrato con il Sistema di Gestione dell’Energia in conformità ai requisiti della norma UNI CEI EN 16001:2009, successivamente sostituita dalla UNI CEI EN ISO 50001:2011 alla quale la banca ha subito adeguato il proprio Sistema, creando così un unico Sistema di Gestione Integrato Ambiente ed Energia.


Nell’ottica del miglioramento continuo, nel 2013 Intesa Sanpaolo ha, inoltre, deciso di integrare il proprio Sistema di Gestione con i requisiti della norma UNI EN ISO 14064:2012, che definisce i principi per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG).


Intesa Sanpaolo ha sottoposto sin dall’inizio il proprio Sistema di Gestione alla verifica di un Ente di Certificazione, superando sempre con esito positivo le verifiche di mantenimento e di ricertificazione.
In particolare, nel mese di maggio 2013, ha ottenuto il rinnovo della certificazione del Sistema di Gestione Integrato Ambiente ed Energia ai sensi delle norme ISO 14001 e ISO 50001, e contestualmente la certificazione ai sensi della norma ISO 14064, risultando così tra le prime aziende italiane ad ottenere tale riconoscimento.


Da un’indagine condotta da RGA attraverso la consultazione dei siti internet ufficiali delle principali banche italiane, ordinate per capitalizzazione e selezionate in base ai dati ottenuti dal sito www.borsaitaliana.it, è emerso che, tra i primi 10 istituti di credito italiani ordinati per capitalizzazione, nessuno ha operato una verifica e successiva certificazione da parte di ente terzo e indipendente del proprio inventario di emissioni GHG ai sensi della norma ISO 14064, eccetto il gruppo Intesa Sanpaolo. A conferma di questo dato alcuni tra i principali Enti di Certificazione italiani (Certiquality, CSQA, BSI Italia) hanno confermato di non avere tra i propri clienti certificati ai sensi della norma ISO 14064 istituti bancari e di credito.


Il Sistema di Gestione Integrato di Intesa Sanpaolo si riconferma dunque best practice di settore. Il suo campo di applicazione, che ad oggi comprende circa 200 unità operative localizzate in Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto-Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Puglia, sarà ulteriormente esteso nel corso del biennio 2013-2014, al fine di diffondere ad un territorio sempre più vasto le prassi di tutela ambientale ad oggi adottate.


L’implementazione del sistema di gestione ai sensi della norma ISO 14064 e la sua certificazione è stata oggetto di orgoglio anche per RGA, che ha supportato Intesa Sanpaolo sin dalla prima implementazione del Sistema di Gestione Integrato Ambiente ed Energia.

Il gruppo di lavoro che ha accompagnato la banca fino all’ottenimento della certificazione ha infatti ricevuto a settembre un importante riconoscimento interno, l’Oscar di Progetto. Il concorso premia ogni anno, attraverso il coinvolgimento di tutta l’azienda, il team che ha portato avanti il progetto più innovativo e che ha ottenuto i migliori risultati nell’ambito dell’ultimo esercizio.

Con grande soddisfazione di tutto il gruppo di lavoro, sugli 11 progetti candidati l’implementazione del sistema di gestione ISO 14064 in Intesa Sanpaolo ha ricevuto il maggior numero di voti, ottenendo il primo posto e vincendo così l’ambito Oscar di Progetto 2013.

 


Di Rossella Zunino, Valentina Romagnoli  e Sara Rossetti di RGA